Hurt | Testo e Traduzione

0

HURT

(Trent Reznor)

I hurt myself today
To see if I still feel
I focus on the pain
The only thing that’s real
The needle tears a hole
The old familiar sting
Try to kill it all away
But I remember everything

What have I become?
My sweetest friend
Everyone I know
Goes away in the end
You could have it all
My empire of dirt
I will let you down
I will make you hurt

I wear my crown of shit
On my liar’s chair
Full of broken thoughts
I cannot repair
Beneath the stain of time
The feeling disappears
You are someone else
I am still right here

What have I become?
My sweetest friend
Everyone I know
Goes away in the end
You could have it all
My empire of dirt
I will let you down
I will make you hurt
If I could start again
A million miles away
I would keep myself
I would find a way

DOLORE

(Trent Reznor)

Mi sono ferito oggi
Per vedere se ancora provo qualcosa
Mi concentro sul dolore
L’unica cosa che sia reale
L’ago lacera e buca
La vecchia puntura familiare
Provo a buttarmi tutto alle spalle
Ma riesco a ricordare ogni cosa

Cosa sono diventato?
Mia dolce amica
Tutti quelli che conosco
Alla fine se ne vanno
Potresti avere tutto
Il mio impero di fango
Ti deluderò
Ti farò soffrire

Indosso la mia corona di merda
Sul mio trono dei bugiardi
Pieno di pensieri infranti
Che non posso riparare
Sotto le macchie del tempo
Il sentimento scompare
Tu ti trasformi in qualcun altro
Io rimango fermo qui

Cosa sono diventato?
Mia dolce amica
Tutti quelli che conosco
Alla fine vanno via
Potresti avere tutto
Il mio impero di fango
Io ti deluderò
Io ti farò soffrire
Se solo potessi ricominciare
Un milione di miglia lontano
Potrei salvarmi
Potrei trovare una strada

NOTE

Questo brano dei Nine Inch Nails è stato eseguito solo dal vivo durante il tour americano di 1.Outside.

Articolo precedente“David Bowie The Real Face”: mostra ad Imperia
Articolo successivoNel paese di Mister Coltello: nuovo libro
Crew DBI
La Crew al timone di David Bowie Italia | Velvet Goldmine è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E' autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti del sito.
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti