She’s Got Medals | Testo e Traduzione

0

SHE’S GOT MEDALS

(Bowie)

She’d walk through the door
And she’d set up the drinks on the house
She played a good game of darts
And the men slapped her back
And never took her out
She wore a trench coat, khaki
Her hobnail boots were full of holes
She’s got medals

Her mother called her Mary
She changed her name to Tommy
she’s a one, oh
She went and joined the army, passed the medical
Don’t ask me how it’s done
They sent her to the front line
Fighting for her country’s name
She’s got medals

She got very tired of picking up girls
Cleaning her gun and shaving her curls
Then the enemy dropped a bomb
Survivors there were none

People say that when the moon is full
And all the stars have gone to bed
You can see her ghost, but that’s a lie
because the naughty woman isn’t dead
She deserted on the previous morning
Replaced her uniform with dresses silk and green
Called herself Eileen
Came to London town
Now she’s settled down
She’s got medals

LEI HA LE MEDAGLIE

(Bowie)

Varcava la porta
E preparava i drink della casa
Sapeva giocare bene a freccette
E gli uomini la sculacciavano
E non la portavano mai fuori
Indossava un impermeabile militare color cachi
I suoi stivali chiodati erano pieni di buchi
Lei ha le medaglie

Sua madre la chiamò Mary
lei si cambiò il nome in Tommy
lei era una di quelle, oh
Entrò nell’esercito, superò la visita medica
Non chiedermi come sia possibile
La mandarono al fronte
A combattere in nome del suo paese
Ha ricevuto medaglie

Era stufa di rimorchiare le ragazze
Di pulire la pistola e radersi i riccioli
Poi il nemico sganciò una bomba
Non ci furono superstiti

Si dice che quando la luna è piena
E tutte le stelle sono andate a letto
Si può vedere il suo fantasma, ma è una bugia
perché la donna indecente non è morta
Ha diserato la mattina precedente
Ha sostituito la sua uniforme con vestiti di seta verdi
Si fece chiamare Eileen
Venne a Londra
Ora si è sistemata
Lei ha delle medaglie

NOTE

She’s Got Medals” fu registrata, insieme a “Uncle Arthur”, lunedì 14 novembre 1966, il primo giorno di registrazione dell’album di David Bowie. La sessione si svolse negli studi Decca al 165 di Broadhurst Gardens a West Hampstead, Londra.

Il tastierista Derek Boyes non poté partecipare a causa di una sospetta appendicite, quindi le sue parti vennero sovraincise in una data successiva.

She’s Got Medals” riguardava una donna che si vestiva da uomo, mentre le esplorazioni di Bowie tendevano alla direzione opposta durante gli anni Settanta. Da qui il titolo, che è un gioco di parole sul doppio senso. “Medals” significa anche, in gergo, “testicoli”. Quindi oltre ad avere le medaglie, la protagonista ha anche “le palle”.

La protagonista è Mary, che cambia il suo nome in Tommy e viene accettata come un qualunque ragazzo nel suo pub locale, giocando a freccette e comprando i biglietti. Si arruola nell’esercito ma diserta prima di un bombardamento. La canzone si conclude con il suo ritorno a Londra, dopo aver assunto il nome di Eileen ed essere tornata a vivere come donna.

Ci sono stati vari casi storici di donne che hanno assunto identità maschili per combattere in battaglia, come quello della giornalista Dorothy Lawrence, che ha combattuto nella Prima guerra mondiale ed è stata poi ricoverata in un istituto dopo essere stata dichiarata pazza. La Lawrence morì a nord di Londra nel 1964, appena due anni prima che Bowie scrivesse il brano.

Autore

  • Crew DBI

    La Crew al timone di David Bowie Italia | Velvet Goldmine è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E' autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti del sito.

    Visualizza tutti gli articoli
Articolo precedenteJoin The Gang | Testo e Traduzione
Articolo successivoMaid of Bond Street | Testo e Traduzione
Crew DBI
La Crew al timone di David Bowie Italia | Velvet Goldmine è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E' autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti del sito.
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti