African Night Flight | Testo e Traduzione

0

AFRICAN NIGHT FLIGHT

(Lyrics by Bowie
Music by Bowie/Eno)

African nightmare, one-time Mormon
More men fall in Hullabaloo men
I slide to the nearest bar
Undermine chairman
I went too far
Bent on a windfall
rent a Sony

Wonder
how the dollar went down
Gotta get a word to Elizabeth’s father
Hey no, he wished me well

Seemed like another day
I could fly
into the eye of god on high

His burning eye will see me through
One of these days, one of these days
Gotta get a word through one of these days

Asanti habari habari habari
Asanti nabana nabana nabana 1

Getting in mood for a Mombasa night flight
Pushing my luck, gonna fly like a mad thing
Bare strip takeoff
skimming over Rhino

Born in slumber less than peace
Struggle with a child
whose screaming dreaming
Drowned by the props all steely sunshine

Sick of you, sick of me
Lust for the free life
Quashed and maimed
Like a valuable loved one
Left unnamed

Seemed like another day
I could fly
into the eye of god on high

Over the bushland over the trees
Wise like Orangutan that was me

His burning eye will see me through
One of these days, one of these days
Gotta get a word through one of these days

Asanti habari habari habari
Asanti nabana nabana nabana

VOLO NOTTURNO AFRICANO

(Testo di Bowie
Musica di Bowie/Eno)

Incubo africano una volta Mormone
Molti uomini diventano ribelli
Io scivolo verso il primo bar
Scalzo il presidente,
sono andato troppo oltre
Alla ricerca di un grosso colpo di fortuna,
affitto una telecamera Sony

Mi chiedo
come abbia fatto il dollaro a crollare
Devo dire una parola al padre di Elizabeth
Ehi no, mi ha augurato buona fortuna

Mi è sembrato di poter tornare ai giorni
In cui potevo volare
nell’occhio di dio onnipotente

Il suo sguardo di fuoco mi guarderà dentro
Uno di questi giorni, uno di questi giorni
Devo dire una parola uno di questi giorni

Asanti habari habari habari
Asanti nabana nabana nabana 1

Ho voglia di un volo notturno su Mombasa
Sfidando la sorte, volerò come un pazzo
Decollo su una nuda striscia di terra,
planando sopra i rinoceronti

Nato in sogno meno che in pace
Lotto con un bambino
il cui sogno urlante
È affogato da raggi di sole tutti metallici

Stanco di te, stanco di me
Desiderio di una vita libera
Annullato e storpiato
Come una cara persona amata
Lasciata senza nome

Mi è sembrato di poter tornare ai giorni
In cui potevo volare
nell’occhio di dio onnipotente

Oltre i cespugli, oltre gli alberi
Saggio come l’orango tango che ero

Il suo sguardo di fuoco mi guarderà dentro
Uno di questi giorni, uno di questi giorni
Devo dire una parola uno di questi giorni

Asanti habari habari habari
Asanti nabana nabana nabana

NOTE

Registrata con il titolo provvisorio di “Burning Eyes“, la canzone era basata su una jam del classico di Dale Hawkins del 1957 “Susie Q“. Il brano è stato in parte ispirato da una vacanza in Kenya che Bowie e suo figlio Duncan fecero nell’ottobre del 1977. Soggiornarono al Treetops Hotel nel Parco Nazionale di Aberdare prima di recarsi al Maasai Mara, dove incontrarono il popolo Masai. Bowie tornò poi di nuovo in Kenya nel febbraio 1978.

Naturalmente avrete notato l’uso dello Swahili. Tradotto, significava “ciao, arrivederci”. È successo perché in Kenya, soprattutto a Mombasa, in molti bar si trovano ex piloti tedeschi che si aggirano indossando la maggior parte del loro equipaggiamento da pilota. Dicono sempre che sono stati lì per diciassette anni e che devono assolutamente tornare in Germania. Si capisce subito perché si trovano lì, ma vivono una vita strampalata volando con i loro piccoli Cessna sopra la boscaglia, facendo ogni genere di cose assurde.

Sono personaggi molto enigmatici, perennemente sbronzi e che parlano in continuazione di quando se ne andranno. La canzone è nata perché mi chiedevo esattamente cosa fossero e cosa facessero, quale fosse la loro professione e perché volassero di qua e di là. È un brano molto interessante. Abbiamo preso l’idea di base di ‘Suzie Q’ e l’abbiamo suonata al contrario. Poi Brian ha deciso di inserire un pianoforte elaborato. Ha posizionato un paio di forbici e ogni sorta di oggetto metallico sulle corde del pianoforte. Poi abbiamo rimosso la band principale, in modo che rimanesse solo il pianoforte. Bisognava partire da una cosa, sovrapporne un’altra e rimuovere ciò che si era pensato inizialmente.“. Bowie, Melody Maker, 1979

1 In lingua Swahili significa “Ciao e Arrivederci”

Autore

  • Crew DBI

    La Crew al timone di David Bowie Italia | Velvet Goldmine è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E' autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti del sito.

    Visualizza tutti gli articoli
Articolo precedenteFantastic Voyage | Testo e Traduzione
Articolo successivoMove On | Testo e Traduzione
Crew DBI
La Crew al timone di David Bowie Italia | Velvet Goldmine è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E' autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti del sito.
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti