No Control | Testo e Traduzione

0

NO CONTROL

(Music: Bowie/Eno – Lyrics: Bowie)

Stay away from the future
Back away from the light
It’s all deranged – no control
Sit tight in your corner
Don’t tell God your plans
It’s all deranged
No control

If I could control tomorrow’s haze
The darkened shore wouldn’t bother me
If I can’t control the web, we weave
My life will be lost in the fallen leaves

Every single move’s uncertain
Don’t tell God your plans
It’s all deranged
No control

I should live my life on bended knee
If I can’t control my destiny
You’ve gotta have a scheme
You’ve gotta have a plan
In the world of today, for tomorrow’s man

No control
Stay away from the future
Don’t tell God your plans
It’s all deranged
No control

Forbidden words, deafen me
In memory, no control
See how far a sinful man
Burns his tracks, his bloody robes
You’ve gotta have a scheme
You’ve gotta have a plan
In the world of today, for tomorrow’s man
I should live my life on bended knee
If I can’t control my destiny

No control
I can’t believe
I’ve no control
It’s all deranged

I can’t believe I’ve no control
It’s all deranged
Deranged
Deranged

SENZA CONTROLLO

(Musica: Bowie/Eno – Testi: Bowie)

Sta’ lontano dal futuro
Allontanati dalla luce
È tutto squilibrato – senza controllo
Rimani nel tuo angolo
Non confidare a Dio i tuoi piani
È tutto sbagliato
Nessun controllo

Se potessi controllare la foschia di domani
La riva tenebrosa non mi turberebbe
Se non posso controllare la rete che tessiamo
La mia vita si perderà tra le foglie cadute

Ogni singola mossa è incerta
Non rivelare a Dio i tuoi piani
È tutto sbagliato
Non c’è controllo

Dovrei condurre la mia vita in ginocchio
Se non posso controllare il mio destino
Bisogna avere un progetto
Bisogna avere un piano
Nel mondo di oggi, per l’uomo di domani

Nessun controllo
Stai lontano dal futuro
Non confidare a Dio i tuoi piani
È tutto assurdo
Non c’è controllo

Parole proibite, mi stordiscono
Nel ricordo, nessun controllo
Guarda fino a che punto un peccatore
Brucia le sue tracce, le sue vesti insanguinate
Devi avere un progetto
Devi avere un piano
Nel mondo di oggi, per l’uomo di domani
Dovrei trascorrere la mia vita in ginocchio
Se non posso controllare il mio destino

Nessun controllo
Non posso credere
che non ho alcun controllo
È tutto folle

Non posso credere di non avere controllo
È tutto sbagliato
Sbagliato
Deragliato

NOTE

La canzone è stata registrata il 20 gennaio 1995, presso gli studi Hit Factory di New York.

La canzone condivide una somiglianza melodica con il brano Facendo “Well Did You Evah” di Cole Porter, contenuta nel musical “Mademoiselle DuBarry” del 1939. Il brano è apparso anche nel film “Alta società” del 1956.

David è arrivato e al primo ascolto aveva il testo di una grande canzone. È stata effettivamente completata in un’ora, realizzando 5 punti in cinque giorni. La canzone ‘No Control’ è splendida, matura. C’è una parte stupenda in cui richiama quello stile di canto che si trova nei musical di Broadway, quando l’eroe guarda verso il sole, con un braccio teso verso il futuro, e canta in questo modo gloriosamente pieno e onesto, toccante e carico di fiducia. È un modo di cantare che appartiene alla metà di questo secolo, l’epoca dei grandi sogni per il futuro. Si è manifestato nel teatro totalitario (ad esempio nell’opera rivoluzionaria cinese) e nei musical di Broadway. Vederlo sintonizzare il giusto tono di sincerità e parodia è stata una delle cose più affascinanti che abbia mai visto in uno studio. Mi chiedo se si renda conto di quanto sia bravo come artista in questo genere di cose. Spesso le persone danno per scontato il proprio talento. È buffo che la canzone si chiami ‘No Control’, perché questa sua performance è un vero e proprio paradigma del controllo“. Brian Eno, Diario. A year with swollen appendices

Articolo precedenteI Have Not Been to Oxford Town | Testo e Traduzione
Articolo successivoAlgeria Touchshriek | Testo e Traduzione
Crew DBI
La Crew al timone di David Bowie Italia | Velvet Goldmine è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E' autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti del sito.
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti