Please Mr. Gravedigger | Testo e Traduzione

0

PLEASE MR. GRAVEDIGGER

(Bowie)

There’s a little churchyard just along the way
It used to be Lambeth’s 1 finest array
Of tombstones, epitaphs, wreaths, flowers all that jazz
Till the war come along
and someone dropped a bomb on the lot

And in this little yard, there’s a little old man
With a little shovel in his little bitty hand
He seems to spend all his days
Puffing fags and digging graves
He hates the reverend vicar
And he lives all alone in his home
“Ah-choo, excuse me”

Please, Mr. Gravedigger, don’t feel ashamed
As you dig little holes for the dead and the maimed
Please, Mr. Gravedigger, I couldn’t care
If you found a golden locket
Full of some girl’s hair
And you put it in your pocket
“God, it’s pouring down”

Her mother doesn’t know about your sentimental joy
She thinks it’s down below with the rest of her toys
And Ma wouldn’t understand, so I won’t tell
So keep your golden locket all safely hid away in your pocket

Yes, Mr. GD 2, you see me every day
Standing in the same spot
by a certain grave
Mary-Ann was only 10 and full of life and oh so gay
And I was the wicked man
who took her life away
Very selfish, oh God

No, Mr. GD, you won’t tell
And just to make sure that you keep it to yourself
I’ve started digging holes myself
And this one here’s for you

“Lifted our girl
She apparently doesn’t know of it
Hello misses, thought she’d be a little girl
Bloody obscene, catch pneumonia
or something in this rain”

PER FAVORE SIG. BECCHINO

(Bowie)

C’è un piccolo cimitero proprio lungo la strada
Un tempo era il più bel campionario di Lambeth 1
di lapidi, epitaffi, corone, fiori e tutto il resto.
Finché non arrivò la guerra
e qualcuno sganciò una bomba su tutto il campo

E in questo piccolo cortile, c’è un vecchietto
con una piccola vanga in una mano piccina piccina
Sembra che passi tutti i suoi giorni
A sbuffare sigarette e a scavare tombe
Odia il reverendo vicario
E vive tutto solo nella sua casa
“Ah-choo, scusatemi”

Per favore, signor becchino, non si vergogni
Mentre scava piccole buche per i morti e i mutilati
Per favore, signor becchino, non potrebbe interessarmi
Se trovasse un medaglione d’oro
pieno di capelli di una ragazza
e lo mettesse in tasca
“Dio, sta diluviando”.

Sua madre non sa della vostra passione affettiva.
Lei pensa che sia sottoterra con il resto dei suoi giocattoli.
E la mamma non capirebbe, quindi non glielo dirò.
Quindi tenga il suo medaglione d’oro al sicuro in tasca.

Sì, signor Bec 2, mi vede ogni giorno
sempre in piedi nello stesso punto,
accanto a una precisa tomba
Mary-Ann aveva solo 10 anni, era piena di vita e così allegra.
Ed ero io l’uomo malvagio
che le ha portato via la vita
Molto egoista, oh Dio!

No, signor Bec, non lo dirà a nessuno.
E proprio per essere sicuro che lo terrà per sé
ho iniziato a scavare io stesso delle buche
E questa è proprio per lei.

“Ho recuperato la nostra ragazza
Lei sembra non rendersene conto
Salve signorine, pensavo fosse una ragazzina.
Porca miseria, mi prenderò una polmonite
o qualcosa del genere con questa pioggia”.

NOTE

David Bowie registrò una prima versione di “Please Mr Gravedigger” il 18 ottobre 1966, insieme ad altre due canzoni: “The London Boys” e “Rubber Band”.

La sessione durò quattro ore e mezza e si svolse presso gli RG Jones Studios di Morden Manor, nel sud-ovest di Londra. In quel periodo “Please Mr Gravedigger” era conosciuto come “The Gravedigger”.

La versione finale di “Please Mr Gravedigger” fu registrata nuovamente negli studi Decca di Londra nord il 13 dicembre 1966. Si pensa che questa sia stata l’ultima sessione per l’album di debutto di Bowie, anche se nel corso del nuovo anno ne vennero effettuate altre.

La amo e basta. Amo Gravedigger! La parte bassa del tuono è fantastica. La Decca aveva una libreria di effetti sonori favolosa. Ricordo Bowie in piedi con un paio di barattoli [cuffie] con il colletto alzato come se fosse sotto la pioggia, ingobbito, che si muove in una buca di ghiaia. E tu che pensavi che Brian Wilson avesse perso la testa! Gli ho chiesto: “Quanto è lunga questa cosa?”. E lui mi ha risposto: “Beh, cinque minuti dovrebbero bastare”, così sono andato nella libreria degli effetti sonori e ho trovato un po’ di tuoni e un po’ di pioggia, e sono riuscito a ottenere un suono stereo estremamente buono – il suono del tuono è davvero potente – un sacco di bassi! Così ho messo insieme cinque minuti di pioggia e tuoni e ho aggiunto anche qualche uccello, e questo è diventato il sottofondo. È strano o no? Lo starnuto è un ottimo momento di recitazione, non è vero? È ingegnoso; è il momento in cui si intravede in lui l’attore”. Gus Dudgeon (produttore)

Sebbene sia ambientato nel quartiere londinese di Lambeth, Bowie potrebbe essersi ispirato agli “omicidi delle brughiere” (Moors Murderers) avvenuti nei pressi di Manchester. Gli assassini di bambini Ian Brady e Myra Hindley sono stati condannati nel maggio del 1966 in un caso che ha colpito la nazione. Una delle loro vittime, Lesley Ann Downey, di 10 anni, aveva la stessa età della Mary Ann immaginaria di Bowie.

1 Lambeth è un quartiere del borgo londinese omonimo, nella zona centrale di Londra. 

2 GD: abbreviazione di GraveDigger. In italiano si potrebbe abbreviare in “Bec”

Autore

  • Crew DBI

    La Crew al timone di David Bowie Italia | Velvet Goldmine è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E' autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti del sito.

    Visualizza tutti gli articoli
Articolo precedenteMaid of Bond Street | Testo e Traduzione
Articolo successivoBlackstar | Testo e Traduzione
Crew DBI
La Crew al timone di David Bowie Italia | Velvet Goldmine è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E' autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti del sito.
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti