Oh! You Pretty Things | Testo e Traduzione

0

OH! YOU PRETTY THINGS

(David Bowie)

Wake up you sleepy head
Put on some clothes, shake up your bed
Put another log on the fire for me
I’ve made some breakfast and coffee
Look out my window and what do I see
A crack in the sky
and a hand reaching down to me
All the nightmares came today
And it looks as though they’re here to stay
What are we coming to
No room for me, no fun for you
I think about a world to come
Where the books were found by the Golden Ones 1
Written in pain, written in awe
By a puzzled man who questioned
What we were here for
All the strangers came today
And it looks as though they’re here to stay

CHORUS:
Oh! You Pretty Things
Don’t you know you’re driving your
Mamas and Papas insane 2
Oh! You Pretty Things
Don’t you know you’re driving your
Mamas and Papas insane
Let me make it plain
(second time: Let me say it again)
Gotta make way for the Homo Superior

Look out at your children
See their faces in golden rays
Don’t kid yourself, they belong to you
They’re the start of the coming race
The Earth is a bitch
We’ve finished our news
Homo Sapiens have outgrown their use
All the strangers came today
And it looks as though they’re here to stay

CHORUS

OH! VOI CREATURE MERAVIGLIOSE

(David Bowie)

Svegliati dormigliona
Mettiti qualcosa addosso, tira su il letto
Metti un altro ceppo nel fuoco per me
Ho preparato la colazione e il caffè
Mi affaccio alla finestra e cosa vedo
Uno squarcio nel cielo
e una mano che scende verso me
Tutti gli incubi sono arrivati oggi
E sembra proprio che siano qui per restare.
A che punto siamo
Non c’è spazio per me, né divertimento per te
Penso a un mondo che verrà
Dove i libri saranno trovati dai Prescelti 1
Scritti con dolore, scritti con timore
Da un uomo tormentato che si è chiesto
Perché fossimo qui
Oggi sono arrivati tutti gli stranieri
E sembra proprio che siano qui per rimanere.

RITORNELLO:
Oh, Voi, Creature Meravigliose
Non sapete che state facendo impazzire
I vostri Mamme e Papà 2
Oh, Voi, Creature Meravigliose
Non sapete che state facendo impazzire
I vostri Mamme e Papà
Lasciatemi dire chiaramente
(la seconda volta: fatemelo dire di nuovo)
Dobbiamo far spazio all’Homo Superior

Guardate i vostri figli
Guardate i loro volti tra i raggi dorati
Non illudetevi, loro vi appartengono
Sono l’inizio della razza che verrà
La Terra è una puttana
Non abbiamo più notizie fresche
L’Homo Sapiens ha smesso di utilizzarle
Tutti gli stranieri sono arrivati oggi
E sembra proprio che siano qui per rimanere.

RITORNELLO

NOTE

Oh! You Pretty Things fu una delle prime tracce di Hunky Dory a essere composte e inizialmente venne scritta con l’idea di farla registrare al cantautore statunitense Leon Russell. Fu probabilmente anche la prima canzone composta da Bowie al pianoforte invece che alla chitarra dal momento che ne fu realizzato un demo negli studi di Radio Luxembourg verso la fine del 1970. Ancor prima di essere registrata per l’album ne venne realizzata una cover da Peter Noone, ex cantante degli Herman’s Hermits.

Oltre a essere un gruppo americano degli anni ’60 “Pretty Things”, le “cose graziose” del titolo rappresentano una specie più evoluta che alla fine stabilirà il proprio dominio soppiantando l’Homo sapiens“. Penso che in un certo senso abbiamo creato un nuovo genere di persone. Abbiamo creato un bambino che sarà talmente esposto al bombardamento dei media da estraniarsi dall’ambito familiare prima di aver compiuto dodici anni” dichiarò Bowie.

I Golden Ones erano i Prescelti o Eletti nell’Ordine Ermetico della Golden Dawn di Aleister Crowley

I “The Mamas & the Papas” erano un gruppo americano degli anni ’60

Articolo precedenteChanges | Testo e Traduzione
Articolo successivoEight Line Poem | Testo e Traduzione
Crew DBI
La Crew al timone di David Bowie Italia | Velvet Goldmine è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E' autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti del sito.
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti