John, I’m Only Dancing (1972)

0

Nel Regno Unito l’uscita del 45 giri di “John, I’m Only Dancing” fu accompagnata del primo videoclip ufficiale di David Bowie (quelli precedenti del ’69 facevano parte di un EP promozionale ufficiale ma mai passati in TV all’epoca).

Fu anche il primo diretto (con un budget di appena 200 sterline) dal fotografo Mick Rock che avrebbe girato anche quelli di Space OddityLife on Mars? e The Jean Genie. Filmato in pieno Ziggy Stardust Tour durante le prove del concerto al Rainbow Theatre di Londra del 19 agosto 1972, il video alterna alcune riprese di Bowie (in giacca di pelle nera e con un’ancora tatuata su uno zigomo) e gli Spiders from Mars con le evoluzioni di un paio di ballerini della compagnia di Lindsay Kemp. Nonostante il critico musicale Lester Bangs l’abbia definito «il preciso momento in cui è nata la concezione moderna di video musicale», all’epoca fu considerato troppo allusivo dalla BBC che si rifiutò di mandarlo in onda a Top of the Pops, trasmettendo al suo posto un filmato con dei motociclisti e una ragazza che ballava su una collina. Il video originale di Mick Rock venne comunque mandato in onda nel 1979 proprio durante Top of the Pops, in occasione della promozione di John, I’m Only Dancing (again).

Autore

  • Crew DBI

    La Crew al timone di David Bowie Italia | Velvet Goldmine è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E' autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti del sito.

    Visualizza tutti gli articoli
Articolo precedenteLove You Till Tuesday (1969)
Articolo successivoThe Jean Genie (1972)
Crew DBI
La Crew al timone di David Bowie Italia | Velvet Goldmine è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E' autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti del sito.
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti