Seven | Testo e Traduzione

0

SEVEN

(Bowie/Gabrels)

I forgot what my father said
I forgot what he said
I forgot what my mother said
as we layed upon your bed

A city full of flowers
a city full of rain
I got seven days to live my life
or seven ways to die

I forgot what my brother said
I forgot what he said
I don’t regret anything at all
I remember how he wept

On a bridge of violent people
I was small enough to cry
I got seven days to live my life
or seven ways to die

Hold my face before you
still my trembling heart
Seven days to live my life
or seven ways to die

The Gods forgot they’ve made me
so, I forgot them to
I listen to the shadows
I play among their graves

My heart is never broken
my patience never tried
I got seven days to live my life
or seven ways to die
Seven days to live my life
or seven ways to die
Seven

SETTE

(Bowie/Gabrels)

Ho dimenticato cosa disse mio padre
Ho dimenticato quello che disse
Ho dimenticato cosa disse mia madre
Quando ci siamo sdraiati sul tuo letto

Una città piena di fiori
Una città piena di pioggia
Ho sette giorni per vivere la mia vita
O sette modi per morire

Ho dimenticato cosa disse mio fratello
Ho dimenticato quello che disse
Non rimpiango assolutamente niente
Ricordo come pianse

Su un ponte di gente violenta
Ero abbastanza piccolo per piangere
Ho sette giorni per vivere la mia vita
O sette modi per morire

Tieni il mio viso di fronte a te
Placa il mio cuore tremante
Sette giorni per vivere la mia vita
O sette modi per morire

Gli Dei hanno scordato di avermi creato
Così anch’io li ho dimenticati
Ascolto le loro ombre
E suono tra le loro lapidi

Il mio cuore non si è mai infranto
La mia pazienza non è mai stata messa alla prova
Ho sette giorni per vivere la mia vita
O sette modi per morire
Sette giorni per vivere la mia vita
O sette modi per morire
Sette

Articolo precedenteIf I’m Dreaming My Life | Testo e Traduzione
Articolo successivoWhat’s Really Happening | Testo e Traduzione
Crew DBI
La Crew al timone di David Bowie Italia | Velvet Goldmine è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E' autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti del sito.
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti