Bombers | Testo e Traduzione

0

BOMBERS

(Bowie)

All clear wail the sirens
Sunshine on the wasteland
Old man sitting in the white sand
Think we’re in for a big surprise
Right between the eyes

Seemed a good idea
To drop a bomb on the wasteland here
Only one man could be seen
And he was old and so serene
Captain sat in his deck chair
And the red light flashed Beware
Pilot felt quite big-time
As the bomb sailed through the air
Well, they danced and sang
When the bang went bang
When the lights popped out
And the smoke began to clear
It was positively queer

All clear wail the sirens
Sunshine on the wasteland
Old man sitting in the white sand
Think we’re in
for a big surprise
Right between the eyes

“Die” said the General
“Cobblers” said the man
So, the Pentagon sent a cable
And the Queen a telegram
A-bombs, H-bombs, even very small ones
Ripped apart that sand
‘til the stench was just revolting
And the sky a greenish tan
But the soldier said “Sir,
there’s a crack in the world”
And the figures went “squash”,
and the bits flew far and wide
How the universe sighed!

All clear wail the sirens
Sunshine on the wasteland
Old man sitting in the white sand
Think we’re in for a big surprise
Right between the eyes

All clear wail the sirens
Sunshine on the wasteland
Old man sitting in the white sand
Think we’re in for a big surprise
Right between the eyes

When the smoke had blown away
There was nothing left to view
Except a man dear Lord
who looked like you
Floating high up in the sky.

BOMBARDIERI

(Bowie)

“Via libera”, annunciano le sirene
Il sole splende sulla terra desolata
Un vecchio siede sulla sabbia bianca
Penso che stiamo per ricevere una grossa sorpresa
Proprio in mezzo agli occhi

Sembrava una buona idea
Sganciare una bomba su questa terra desolata
Si vedeva solo un uomo
Era vecchio e così sereno
Il capitano era seduto sulla sua sedia a sdraio
E la luce rossa lampeggiava: “Attenzione”.
Il pilota si sentiva un grande uomo
Mentre la bomba solcava l’aria
Beh, hanno ballato e cantato
Quando il botto fece boom
Quando le luci si spensero
E il fumo iniziò a diradarsi
Era davvero insolito

“Via libera”, annunciano le sirene
Il sole splende sulla terra desolata
Un vecchio siede sulla sabbia bianca
Penso che siamo in
una bella sorpresa
Proprio in mezzo agli occhi

“Muori” disse il generale
” Buoni a nulla” disse l’uomo
Allora il Pentagono inviò un cablogramma
E la Regina un telegramma
Bombe atomiche, bombe H, anche molto piccole
Hanno squarciato la sabbia
fino a che il fetore non fu rivoltante
E il cielo era di un colore verdastro
Ma il soldato disse: “Signore,
c’è una crepa nel mondo”.
E le figure fecero “squash”,
e i pezzi volarono in lungo e in largo
Come sospirò l’universo!

“Via libera”, annunciano le sirene
Il sole sulla terra desolata
Un vecchio seduto sulla sabbia bianca
Penso che avremo una grande sorpresa
Proprio in mezzo agli occhi

“Via libera”, annunciano le sirene
Il sole sulla terra desolata
Il vecchio seduto sulla sabbia bianca
Pensiamo di avere una grande sorpresa
Proprio in mezzo agli occhi

Quando il fumo è svanito
Non era rimasto nulla da vedere
Tranne un uomo, caro Signore
che assomigliava a te
che fluttuava in alto nel cielo.

NOTE

Registrata nel 1971 e pubblicata come bonus track nella riedizione del 1990 dell’album “Hunky Dory“, la canzone racconta la storia di un attacco aereo su una città americana, dal punto di vista di un bambino che osserva la scena dalla finestra. La canzone è stata ispirata dal film Il dottor Stranamore di Stanley Kubrick, che Bowie aveva visto poco prima di scrivere il brano. La canzone è stata scartata dall’album perché Bowie la riteneva troppo simile ad altre sue canzoni sullo stesso argomento, come “Running Gun Blues” e “The Supermen“. La canzone è stata poi inclusa in alcune raccolte e bootleg di Bowie, ed è considerata una delle sue rarità più interessanti.

Ufficialmente, fu pubblicato come lato A di un rarissimo singolo promozionale per il mercato USA, con Eight Line Poem sul lato B.

Autore

  • Crew DBI

    La Crew al timone di David Bowie Italia | Velvet Goldmine è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E' autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti del sito.

    Visualizza tutti gli articoli
Articolo precedenteBallad of the Adventurers
Articolo successivoCan’t Help Thinking About Me (1966) | Testo e Traduzione
Crew DBI
La Crew al timone di David Bowie Italia | Velvet Goldmine è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E' autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti del sito.
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti