Aladdin Sane: vinile half-speed e picture disc il 14 aprile

0
Aladdin-Sane-50-Half-Speed-Vinile-Picture-Disc

Il 14 aprile 2023, una settimana prima del suo giubileo d’oro, Aladdin Sane uscirà in edizione limitata per il 50° anniversario in formato LP con masterizzazione half-speed e LP picture disc ricavato dallo stesso master.

Nel mese di aprile 2023 cadrà il 50° anniversario dalla pubblicazione dell’album Aladdin Sane di David Bowie, uscito appena dieci mesi dopo lo straordinario The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars. La traccia del titolo e canzoni come Panic In Detroit, Lady Grinning Soul e Time rappresentarono una importante evoluzione musicale, con l’aggiunta di ottoni, fiati, voci di accompagnamento dal sapore soul e il distintivo pianismo di Mike Garson.

Aladdin Sane – Half Speed Master

Aladdin Sane 50 Half Speed Vinile

Questa nuova (ennesima?) stampa di Aladdin Sane è stata incisa su un tornio Neumann VMS80 personalizzato, con un’elettronica completamente riadattata, a partire dai master restaurati a 192 kHz provenienti dai nastri originali, senza ulteriori elaborazioni durante il trasferimento. Il processo half-speed è stato realizzato da John Webber presso gli AIR Studios.

A parte l’incisione, graficamente riproduce fedelmente la ristampa precedente e la prima stampa originale.

Cos’è la masterizzazione “Half-Speed”?

È un processo di elaborazione del suono che viene utilizzato nella produzione di dischi in vinile. Questo processo consiste nella registrazione di un master di un album a una velocità dimezzata rispetto a quella standard. La masterizzazione a metà velocità viene eseguita utilizzando un giradischi speciale che consente di riprodurre il suono a una velocità più lenta, ma con una risoluzione e una fedeltà sonora molto più elevate.

Il risultato finale di questo processo è un disco in vinile che offre una qualità audio superiore rispetto ai dischi masterizzati a velocità standard. La riduzione della velocità consente una maggiore accuratezza nella registrazione del suono, con una gamma dinamica più ampia e una maggiore chiarezza nei toni medi. Questo significa che gli strumenti e le voci suona molto più nitidi e definiti, con una maggiore profondità e dettaglio.

Questo tipo di masterizzazione a metà velocità (half-speed) è quindi molto apprezzata dai appassionati di musica e dagli audiofili, in quanto offre una qualità audio più fedele all’originale rispetto ai supporti digitali come CD e MP3. Inoltre, molti dischi in vinile masterizzati a metà velocità sono stati stampati su vinili di alta qualità, con una pressione più forte e una superficie più liscia, che contribuisce ulteriormente alla qualità del suono.

Le ristampe con incisione half-speed sono quindi l’edizione da avere a ogni costo?

In realtà, no. A meno che non siate dei veri e propri audiofili, e abbiate quindi un impianto costato diverse migliaia di euro, un piatto professionale, casse e puntine di alto livello, avrete difficoltà ad apprezzare la differenza rispetto a una stampa standard.

Diverso il discorso se volete acquistare la vostra prima una copia in vinile di Aladdin Sane e non siete orientati verso una prima stampa: a questo punto ha senso prendere questa, di qualità migliore.

Aladdin Sane – Picture Disc

David Bowie Aladdin Sane Picture Disc 50th

Oltre all’edizione Half-Speed, si continua la tradizione dei picture disc per celebrare i 50 anni di un disco. È quindi il turno di Aladdin Sane che contiene un cartoncino con i testi e un poster che riproduce l’interno del gatefold originale.

Anche in questo caso, è un’edizione rivolta ai collezionisti per festeggiare il giubileo d’oro del disco.

Ricordiamo infatti a chi è meno esperto che i Picture Disc sono vinili che hanno una stampa fotografica o grafica stampata sul lato visibile del disco. Invece di avere una superficie uniforme come la maggior parte dei dischi in vinile, mostrano un’immagine o un disegno.

Sono dischi usati, sin dagli anni ’70, come edizioni speciali o come collezionabili per i fan perché offrono oltre all’esperienza sonora anche un’esperienza visiva legata all’oggetto.

Ma in termini di qualità audio, i Picture Disc sono inferiori rispetto ai dischi in vinile standard, poiché l’immagine o il disegno stampato sul lato visibile del disco interferisce con la qualità del suono. Spesso sono stampati su vinili di qualità inferiore e possono avere una superficie più ruvida, che può causare problemi durante la riproduzione.

La qualità delle stampe della Parlophone sono superlative. Rimane comunque un oggetto che non dovrebbe essere suonato, ma solo guardato e collezionato.

L’album

Aladdin Sane è il sesto album in studio di David Bowie, pubblicato nel 1973. L’album rappresenta una svolta importante nella sua carriera, segnando un momento di transizione tra la sua fase glam rock e quella più sperimentale e avant-garde. Il disco presenta una forte componente teatrale e una grande varietà di generi musicali, come il rock, il jazz e il cabaret. L’album ha portato alla creazione di un’immagine sempre più teatrale e spettacolare, che avrebbe poi caratterizzato gran parte della sua produzione successiva. Il sound dell’album, con la sua mescolanza di rock, jazz e cabaret, ha influenzato molti musicisti a venire, aprendo la strada a nuove sonorità e approcci musicali.

L’album fu preceduto dai due singoli The Jean Genie e Drive-In Saturday, che raggiunsero la vetta della classifica dei singoli del Regno Unito rispettivamente al numero 2 e 3, e fu la prima volta che Bowie raggiunse la vetta della classifica degli album del Regno Unito.

Segnò anche il suo debutto nella top 20 statunitense degli album, dove Time e Let’s Spend The Night Together erano il seguito di The Jean Genie.

La copertina di Aladdin Sane è diventata una delle immagini più straordinarie e significative della storia del rock ed è ritenuta la più costosa prodotta fino a quel momento. La fotografia di copertina fu scattata da Brian Duffy, che avrebbe poi realizzato anche le copertine di Lodger del 1979 e di Scary Monsters (and Super Creeps) del 1980, e ritrae Bowie con l’iconico make-up rosso e blu a forma di fulmine, un’immagine che si è ritagliata un posto indelebile nel lessico culturale del pianeta.

Bowie ha descritto Aladdin Sane come “Ziggy va a Washington: Ziggy sotto l’influenza dell’America“.

Aladdin Sane ha contribuito a consolidare l’influenza di Bowie come figura iconica del rock e dell’arte contemporanea, con la sua capacità di mescolare musica, moda, teatro e performance in un’immagine unica e innovativa

L’album sarebbe stato l’ultima avventura di Ziggy Stardust, il cui personaggio fu abbandonato tre mesi dopo l’uscita dell’album, nel luglio 1973, in occasione del celebre concerto conclusivo con gli Spiders From Mars all’Hammersmith Odeon di Londra.

IL VIDEO DI “THE JEAN GENIE” IN 4K

In occasione dell’anniversario, è stata pubblicata la versione restaurata in 4k, che potete vedere qui sotto.

ALADDIN SANE TRACKLIST

Nessuna novità, ovviamente, sulla tracklist del vinile. Ma repetita iuvant. Quindi ve la ricordiamo:

LATO UNO

  1. Watch That Man – 4:30
  2. Aladdin Sane (1913-1938-197?) – 5:06
  3. Drive-In Saturday – 4:33
  4. Panic In Detroit – 4:25
  5. Cracked Actor – 3:01

LATO DUE

  1. Time – 5.15
  2. The Prettiest Star – 3:31
  3. Let’s Spend The Night Together – 3:10
  4. The Jean Genie – 4:07
  5. Lady Grinning Soul – 3:45

ACQUISTO

Entrambe le edizioni, half-speed e picture disc, usciranno il prossimo 14 aprile. È possibile comunque già pre-ordinarle presso il vostro negozio di fiducia oppure tramite Amazon.

Half-Speed

Picture Disc

Autore

  • Crew DBI

    La Crew al timone di David Bowie Italia | Velvet Goldmine è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E' autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti del sito.

    Visualizza tutti gli articoli
Articolo precedenteLibri su David Bowie: la nostra selezione
Articolo successivoA Londra dal 2025 il museo dedicato a David Bowie
Crew DBI
La Crew al timone di David Bowie Italia | Velvet Goldmine è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E' autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti del sito.
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti