CONCORSO: Rebels, David Bowie in 6 ritratti d’autore

0
Concorso Rebels libro bowie

Rebels, David Bowie in 6 ritratti d’autore: così si intitolerà il libro su David Bowie edito da La Nave di Teseo in uscita domani nelle librerie.

Concorso Rebels David Bowie libroRebels, David Bowie in 6 ritratti d’autore è un tributo letterario a David Bowie in uscita domani, per ricordare il primo anniversario della sua scomparsa. Per l’occasione Velvet Goldmine, in collaborazione con l’editore La Nave di Teseo, indice un concorso e mette in palio  ben 5 copie.

IL LIBRO

Il volumetto di 138 pagine racconta David Bowie attraverso sei testi inediti di altrettanti autori. Quattro scrittori stranieri di culto, un regista e scrittore italiano, e un musicista italiano di portata internazionale. Il maestro e compositore Franco Battiato, lo scrittore Michael Cunningham (autore di Le Ore), lo scrittore olandese Michel Faber (autore del Petalo cremisi e il bianco e grande appassionato di musica),  il romanziere Rick Moody (che alla musica contemporanea ha dedicato il libro Musica Celestiale) e l’autore James Grady (autore di I sei giorni del Condor) interpretano il mito, la forza rivoluzionaria, il trasformismo, l’estro, la magia del Duca Bianco.

Cunningham ci racconta l’incredibile incontro e collaborazione con Bowie proprio negli ultimi anni di vita, mentre Faber  raccoglie in unico sguardo l’amore per sua moglie Eva e il loro rapporto con la musica di Bowie. Moody ha incontrato Bowie per farne un ritratto mai pubblicato sinora e Grady racconta la musica di Bowie come fosse la colonna sonora di un suo thriller. Per l’Italia contribuiscono Carlo Verdone che racconta gli aneddoti più personali del suo rapporto con la musica di Bowie, e Battiato. A margine un’epigrafe di Dente.

L’editore lo descrive così: “Un ragazzino che crede a tutto e Ziggy Stardust, Halloween Jack, il Duca Bianco. E poi rockstar, compositore, dandy, pittore, attore. È impossibile riassumere le vite di David Bowie, scegliere un volto fra gli altri, un punto di vista, una canzone o un disco su tutti. Così come è molto difficile che uno qualsiasi dei frammenti della sua scia stellare non abbia colpito le nostre vite, lasciandoci l’urgenza di inseguirla.
Perché David Bowie è, come nessun altro artista, solo nella somma di tutte le cose che è stato, e molto più di questo.

Sei grandi autori che l’hanno conosciuto, incrociato, amato, lo raccontano in Rebels in altrettanti testi, scritti appositamente per questo libro: dal musical progettato con Michael Cunningham alla meticolosa conoscenza da fan di James Grady, dall’influenza sui capelli e lo spirito di Franco Battiato alla canzone che lega Michel Faber e l’amore per sua moglie Eva, dalla curiosa intervista a diagramma di Rick Moody alla struggente malinconia di Carlo Verdone.

Sei autori – e la dedica di un cantautore – per un artista che ha rivoluzionato il modo di pensare e sentire la musica e, forse, il nostro modo di pensare e sentire ogni cosa.
Un alieno del rock, che ci ha insegnato il desiderio e la nostalgia delle stelle“.

Il volumetto, di 138 pagine, uscirà per la collana Le Onde e costerà € 10,00. E’ già acquistabile su Amazon.

CONCORSO

Concorso Rebels libro BowieVelvet Goldmine, in collaborazione con l’editore, mette in palio 5 copie del libro Rebels, David Bowie in 6 ritratti d’autore. Bisognerà rispondere a 3 domande: la prima la troverete di seguito e le altre due saranno pubblicate nei prossimi giorni. I cinque vincitori saranno sorteggiati tra tutti coloro che invieranno le tre risposte corrette tutte insieme via email all’indirizzo info@davidbowieitalia.it entro le ore 12.00 di mercoledì 18 Gennaio, unitamente all’indirizzo postale completo. In settimana saranno estratti a sorte e comunicati i vincitori che riceveranno a casa una copia del libro. Le risposte vanno inviate tutte e tre insieme appena pubblicate le altre due domande.

ATTENZIONE: la prima domanda che trovate qui sotto scomparirà con la pubblicazione delle altre due, quindi segnate la vostra risposta!

[is_logged_in]Domanda 1: Per quale tour Bowie chiese aiuto al pubblico per la composizione della scaletta, attraverso un sondaggio, creando un numero telefonico dedicato?[/is_logged_in]

In bocca al lupo!

For Ever and Ever

0
david bowie anniversario

david bowie anniversario

No Plan (2017) | Video Ufficiale

0

Rilasciato l’8 Gennaio 2017, in occasione di quello che avrebbe dovuto essere il 70esimo compleanno e a un anno esatto dalla pubblicazione di ★ (Blackstar), il video di No Plan è il secondo postumo dalla scomparsa di Bowie, diretto da Tom Hingston (già regista dei video di Sue e I’d Rather Be High).

I riferimenti al film L’Uomo che Cadde sulla Terra di Nicholas Roeg, che vedeva Bowie protagonista nei panni di Thomas Jerome Newton sono palesi, a cominciare dal nome del negozio “Newton Electrical”. Anche il muro di televisori riprende una celebre scena del film.

Al termine si vede invece un razzo che parte.

Il video è stato realizzato per la promozione dell’EP digitale che includeva le 4 tracce non incluse in Blackstar e precedentemente pubblicate nel secondo disco del musical Lazarus.

David Bowie: nulla è cambiato

16
David Bowie Anniversario Morte Daniele Federici

Oggi David Bowie avrebbe compiuto 70 anni. E tra due giorni ricorrerà il primo anniversario della morte. Celebrazioni che forse hanno poco senso, ma che ci portano a riflettere su cosa ha rappresentato Bowie per tutti noi.

David Bowie Linguini Accident

Riflettevamo, io e Paola, di quanto celebrare gli anniversari avesse poco senso. Di come fosse sciocco scrivere “Buon Compleanno”.

Oggi Bowie avrebbe compiuto 70 anni. Ma non lo farà. Nessuna strana alchimia o magia riporterà indietro le sue spoglie mortali. La vita di Bowie è compiuta, ha un inizio e una fine. E termina a 69 anni.

Ma il punto è: non abbiamo mai potuto toccarlo, conoscere di persona David Jones, avere di lui un’esperienza fisica e tangibile. Almeno per gran parte di noi: io e Paola, e molti altri, hanno avuto la fortuna e il privilegio di incontrarlo. Ma è stata un’esperienza momentanea. Splendida ma breve.

Quello che amiamo di Bowie, in realtà, non ci ha mai lasciato e non lo farà mai. La sua musica, il suo universo, il suo potere evocativo, i suoi personaggi. Tutto ciò che Bowie ha costruito e inventato per noi, che ci ha regalato. Il meraviglioso patrimonio che ha lasciato in eredità rimane lì, intatto. Non cambierà di una nota: sarà sempre come la prima volta che lo abbiamo ascoltato, la volta che ci ha fatto innamorare.

Tra due giorni l’anniversario della sua nascita lascerà il passo al primo anniversario della sua scomparsa.

E anche quello non cambierà nulla, anche se tutto è cambiato.

Cambiato è sicuramente il modo in cui lo ascoltiamo: un velo di nostalgia, un po’ di malinconia, a volte tristezza vera e propria.

Ma Bowie non è stato nulla di tutto ciò. È stato invece un vortice entropico che ha raccolto e rielaborato le influenze e gli stili più disparati. Pura energia ed entusiasmo che ha scoperto, sperimentato, provato l’impossibile mettendosi continuamente in gioco.

18037772206712252 velvetgoldmine.it 1

Quando io e Paola abbiamo deciso di far tornare in vita Velvet Goldmine | David Bowie Italia come omaggio all’artista che era stato così profondamente importante nelle nostre vite, una delle prime regole è stata: niente tristezza, per quanto possibile. Perché l’entusiasmo e la curiosità per la vita che ha dimostrato David non merita i colori del lutto. Il sito doveva essere luminoso, colorato, elegante, vitale. Come la sua musica. Bowie è stato luminoso e vitale anche nei suoi periodi più cupi. Anche nei gelidi risvolti della trilogia o negli oscuri presagi di Outside, ha sempre dimidiato l’oscurità con il faro dell’arte e della comprensione.

Ma allora perché, se tutto ciò che abbiamo amato di Bowie rimane inalterato, come se davvero niente fosse cambiato, malinconia e tristezza ci velano ancora un po’ lo sguardo, alterano le nostre emozioni all’ascolto?

Perché per molti di noi Bowie ha rappresentato qualcosa di più profondo e personale: una guida, un maestro, spesso un amico. Quanti altri artisti abbiamo scoperto grazie a lui? O quanti libri, per approfondire magari qualche tematica affrontata in un suo disco? Ma soprattutto per quanti Bowie è stato fonte di consolazione nei momenti più bui, la sua voce una carezza sul viso, la sua musica un abbraccio? O per quanti ha scandito il ritmo impazzito del cuore per una gioia, per l’entusiasmo di una cosa nuova, di un nuovo amore?

Ho scoperto Bowie in uno di quei periodi oscuri: un ragazzino di appena 11 anni che si affacciava al mondo con una sessualità ancora da comprendere in pieno e una famiglia appena andata in frantumi. Mi sentivo impotente di fronte alle vicende della vita, e solo. Soprattutto solo.

Quello che Bowie ha rappresentato per me nella solitudine delle mie stanze provvisorie, mentre facevo la spola da una casa all’altra, era quella carezza e quel conforto. Era tutto rappresentato nella frase finale di Rock’n’Roll Suicide: You’re not Alone. Gimme Your Hands, ‘cos you’re wonderful.

E guardavo quell’immagine appesa alla parete con lui che si slanciava con le mani avanti. Verso di me, ne ero sicuro.

Quante volte l’ho cantata e ho pianto. Ma anche il conforto quando mi sussurrava: “la vita giace muta sui propri eroi/indossa la tua ferita con onore/rendi fiero qualcuno” e ancora “tutto ciò che devi fare è vincere”.

E sapevo, avevo la consapevolezza granitica, che in un’altra stanza in un altro luogo c’era un ragazzino come me. E un altro ancora. E un altro ancora. Tutti legati dallo stesso grido, dalla stessa musica, dalle stesse emozioni.

Sognai e rimasi incantato dai suoi personaggi, dalle sue maschere.

david bowie anniversario

Credo di aver rovinato la cassetta di Low a forza di farla girare sul mio walkman, in quel periodo. Sedevo sulla spiaggia, in inverno, di una località dimenticata da Dio, e mandavo indietro e riascoltavo Always Crashing in the Same Car, Sound and Vision (drifting into my solitude …), e tutte le tracce strumentali. E poi la cassetta di “Heroes”. Possiamo essere eroi solo per un giorno. Altro che un giorno, David. Per sempre.

Sono stati momenti di profonda catarsi. Per me, e per molti di noi.

Tutti quelli che hanno avuto momenti di profonda tristezza, alienazione, solitudine avevano qualcuno a cui rivolgersi per conforto: le note della sua musica toccavano ciascuna corda delle proprie emozioni, ogni singolo nervo scoperto. Anche lui, come me e come noi, aveva vissuto quei momenti e li aveva trasformati in arte, sublimati, illuminati. Li aveva estinti in questo processo.

Non ha mai avuto paura di confrontarsi con i propri fantasmi, di cambiare costantemente per indagare ogni aspetto della propria personalità. Come dovremmo, tutti.

E ha dato coraggio ed esempio a coloro che quella personalità l’avevano ancora confusa, sessualmente o meno. Lo fece negli anni ’70 e ha continuato a farlo, fino alla fine. Chi sei oggi? Quale dei miei personaggi vuoi indossare oggi? Provalo e senti se fa per te.

Ha accompagnato la nostra vita e l’ha anche modificata. Mi basta pensare alla splendida avventura di Velvet Goldmine, quando quelle stanze si sono unite e hanno formato una comunità. Le tante amicizie strette, le emozioni condivise, i raduni a cantare a sguarciagola. Le persone insomma, che senza di lui non avremmo mai conosciuto. E che ancora ci sono, dopo tanti anni. O che, come lui, ci hanno lasciati troppo presto ma senza andarsene mai del tutto dall’unico luogo che tiene traccia di tutto: il cuore, la mente.

Ed eccoci qui oggi, a fare i conti con il fatto che abbiamo perso il nostro eroe.

David Bowie Rock Folk Heathen 2002

Quell’eroe che ci ha insegnato come sia possibile rendere grandiosa anche la morte, e affrontarla con ironia e coraggio. Soprattutto: consapevolezza e lucidità. Una battaglia corpo a corpo con l’avversario più temibile, dalla quale entrambi sono usciti vincitori. David ha estinto, in questo processo, l’ultimo fantasma. Lo ha guardato dritto negli occhi pronunciandone il nome a voce alta. Ha calpestato la terra consacrata. Lo ha urlato forte in mezzo alla gente. Questa battaglia si chiama Blackstar. Ovvero: rendere la morte una struggente goccia di splendore. Farla esplodere in una stella.

Ovunque saremo in futuro, sarà sempre lo stesso luogo in cui quel grido “you’re not alone” ci accompagnerà.

La sua voce, la sua grande musica, le canzoni, la sua mano sulla spalla: tutto di lui è rimasto.

Non ci ha veramente abbandonato. Nothing has changed.

Il nuovo Velvet Goldmine | David Bowie Italia è stato un modo per sdebitarci e ringraziarlo. E per rinsaldare quel legame di spiriti affini che hanno condiviso questo splendido viaggio. E questo viaggio non si è concluso affatto. Ci accompagnerà fino alla fine.  O comunque fino a quando noi vorremo. Quelle stanze solitarie sono comunicanti, ora.

Siamo diventati degli eroi grazie a lui. Tutti noi, bambini persi come Major Tom, o adulti alla ricerca del proprio Uomo delle Stelle.

Credetemi. Non c’è regalo più grande.

Il nuovo video “No Plan” e l’EP digitale

6

Un nuovo video di “No Plan” e un EP con i quattro outtake del disco sono stati rilasciati oggi.

David Bowie No Plan video EPIn occasione del primo anniversario della pubblicazione di  e di quello che sarebbe dovuto essere il 70esimo compleanno di David Bowie, è stato rilasciato un EP digitale con le quattro tracce incluse nel musical Lazarus e re-incise da Bowie per l’eventuale inclusione sull’ultimo album.

Dei quattro brani solo Lazarus fu scelta. Gli altri tre brani (No Plan, Killing a Little Time e When I Met You) sono in seguito stati pubblicati nel secondo disco della colonna sonora del musical, il Lazarus Cast Album.

L’EP è disponibile per Spotify, Apple Music, Google Play Music, Itunes e Amazon Music a questo link.

Per promuovere l’uscita è stato rilasciato un video ufficiale per la struggente No Plan, diretto da Tom Hingston (già regista dei video di Sue e I’d Rather Be High).

I riferimenti al film L’Uomo che Cadde sulla Terra di Nicholas Roeg, che vedeva Bowie protagonista nei panni di Thomas Jerome Newton sono palesi, a cominciare dal nome del negozio “Newton Electrical”. Anche il muro di televisori riprende una celebre scena del film.

I frame finali, nei quali si vede un razzo che lascia la terra, sembra suggerire che alla fine Thomas Jerome Newton/David Bowie sia riuscito nel suo intento di lasciare la terra.

Eccovi il video:

Sound and Vision Picture Disc a Febbraio

0

Sarà pubblicato il 10 febbraio 2017 un Picture Disc limitato di “Sound and Vision”.

sound and vision picture discIl prossimo 10 Febbraio 2017 verrà ristampato dalla Parlophone il Picture Disc del brano Sound and Vision di David Bowie, in occasione del 40esimo anniversario dalla sua pubblicazione, avvenuta l’11 Febbraio 1977.

Il singolo, tratto dall’album Low,  raggiunse la posizione numero 3 nelle classifiche britanniche sebbene fosse un brano inusuale: il cantato arrivava infatti dopo metà canzone, e in genere all’epoca i singoli precedevano l’uscita di un album e non il contrario.

Sound and Vision vede la partecipazione come corista di Mary Hopkins, l’allora moglie del produttore Tony Visconti, e di Brian Eno.

Il lato A del picture disc conterrà una versione del brano completamente rimasterizzata mentre il lato B accoglierà un mix di Sonjay Prabhakar creato per la pubblicità del cellulare Experia della Sony. Questo mix ha una parte di pianoforte in più ad opera di Rob Gentry.

Il numero di catalogo è DBSAV40. Le immagini usate sono del fotografo David James e sono state scattate durante le riprese del film L’uomo che cadde sulla terra.

Contenuto:

LATO A

Sound And Vision (2016 remaster)
(David Bowie)
Produced David Bowie & Tony Visconti

LATO B

Sound And Vision (Sony Experia mix)
(David Bowie)
Produced David Bowie & Tony Visconti
Remixed by Sonjay Prabhakar

Di seguito il video con la versione Sony Experia Mix del brano:

 

Gli appuntamenti di Gennaio 2017

4
Appuntamenti di gennaio 2017 bowie
Gennaio 2017 sarà un mese ricco di eventi e celebrazioni a tema Bowie.

Quello di Gennaio 2017 è un mese molto significativo per i fan di Bowie: da una parte da sempre è il compleanno di Bowie, che è nato l’8 Gennaio 1947 e che proprio quest’anno avrebbe festeggiato 70 anni. Dall’altra il 10 Gennaio è il primo anniversario della scomparsa. Per ultimo, Gennaio è anche il primo anniversario della pubblicazione di Blackstar, il suo testamento. Pertanto era naturale che questo sarebbe stato un mese ricco di eventi e celebrazioni sparse per l’Italia, dalle più grandi alle più piccole. Dall’edizione 2017 della mostra Bowie Blackstardust a Roma, alle due date di Andrea Chimenti con il suo splendido spettacolo dedicato a Bowie (a Napoli e a Roma), alle varie date delle tribute band più conosciute: gli Aladdin Insane e i Mr. Ziggy & the GlassSpiders. Ecco a voi tutti gli appuntamenti Bowieani di Gennaio.

BOWIE BLACKSTARDUST 2017

Domenica 8 Gennaio 2017, dalle 15.30 – SpazioCima, Via Ombrone 9, Roma

bowie blackstardust 2017Una festa, un’esposizione, un omaggio: nel giorno in cui avrebbe dovuto festeggiare il suo settantesimo compleanno, David Bowie è l’assoluto protagonista di un grande appuntamento romano.

Torna il 7 e l’8 gennaio, presso la galleria romana SpazioCima nel Quartiere Coppedè , Bowie Blackstardust, un’iniziativa dedicata interamente al Duca Bianco, uno dei più grandi cantanti del ventesimo secolo, icona di stile e di arte.

Vernissage sabato 7 gennaio ore 18:30
Domenica 8 gennaio ore 15:30 – 19:30

Ingresso gratuito.

Evento Facebook: link


MR. ZIGGY & THE GLASSSPIDERS – ALIVE AID FOR EMERGENCY

Sabato 7 Gennaio 2017, Ore 21.30, –  Stazione Birra,  Via Placanica 172, 00118 Roma

Mr. ZiggyLiveAidNon sarà una serata tributo a Bowie, ma un concerto che replicherà gli stessi pezzi dei gruppi originali che parteciparono al Live Aid del 1985 e al Live 8 del 2005. Sul grande palco di Stazione birra si alterneranno: REM-X “REM Tribute” – David Bowie The Italian Tribute Mr. Ziggy and the GlassSpiders – UTour – U2 Historic Live Tribute Band – Robbie WilliamsTribute Band – I Kantina Turner – Planetearthproject Tributo Duran Duran – The Barricades.
Biglietto ingresso 10€ con consumazione omaggio per chi arriva entro le 21,30
Ingresso ore 20 inizio spettacolo ore 21.30.
I biglietti in prevendita sono già acquistabili  chiamando Lorenzo 3385604394

Evento Facebook: link


ZKIPPY STARDUST BAND

Sabato 7 Gennaio 2017, Ore 23.00 – Macondo Caffè, Viale Europa 26, Viareggio

ZkippyZkippy Stardust non ha bisogno di presentazioni in terra toscana: madrelingua, profondo conoscitore della materia Bowieana, celebrerà con la sua band quello che sarebbe dovuto essere il 70esimo compleanno di Bowie al Macondo Cafè di Viareggio.

Consigliamo di non perderlo perchè sarà, come annunciato da Zkippy, il suo farewell concert.

Ingresso gratuito


ALADDIN INSANE – DAVID BOWIE ALL NIGHT LONG

7  Gennaio 2017, Ore  22.30 – Kill Joy, Via Appia Nuova 1228, Roma

Aladdin Insane Killjoy 2017 01 07Un saluto a Bowie, con Ambra Mattioli e gli Aladdin Insane che percorreranno cinquant’anni della sua produzione musicale stratosferica, da Hallo Spaceboy a Lady Grinning Soul, da Space Oddity a Life on Mars?. Alla mezzanotte verrà ricordato con Blackstar e Lazarus, i suoi due ultimi capolavori. Non sarà una commemorazione, ma un ringraziamento e un abbraccio affettuoso.
Apertura locale per cena: dalle ore 20.00. Inizio concerto: 23.00 Ingresso libero, ampio parcheggio.

Evento facebook: link


HAPPY BIRTHDAY DAVID: VERONICO RACCONTA BOWIE

Sabato 7 Gennaio 2017, Ore 21.00 – AncheCinema Royal,  Corso Italia 112, Bari

happy birthday david bariCesare Veronico racconterà Bowie scegliendo, dall’infinito pozzo dell’infinita arte del nostro eroe, canzoni immagini e video ancora più sorprendenti. E tutti noi festeggeremo il compleanno di una stella che non si è mai spenta e, è evidente, è destinata a brillare per sempre.
Con Cesare Veronico, Nick Nicola Difino e Francesco De Nicolo.

Parte del ricavato della serata sarà devoluto in favore dell’A.P.L.E.T.I. Associazione Pugliese per la Lotta contro le Emopatie e i Tumori nell’Infanzia.

Biglietto intero: 12 €
Biglietto ridotto: 8 €

Biglietti on line a questo indirizzo: link

Evento Facebook: link


MEMORY OF DAVID BOWIE – STAGE BOWIE

Sabato 7 Gennaio 2017, Ore 22.00 – Rock Town, via Goetta, 76, Cordenons

stage bowie tribute bandMemory of David Bowie e un concerto celebrativo a cura della tribute band Stage Bowie che vi invita in un viaggio nella musica di questo grande artista in quello che sarebbe stato il 70esimo compleanno presso il Rocktown di Pordenone.
La band, formata da performer e musicisti esperti, si propone di trasmettere la teatralità e il carisma poliedrico di Bowie, con cambiamenti d’abito per enfatizzare i diversi mood e facce dell’artista.

Evento Facebook: link


JUST FOR ONE DAY! – GILLO & THE STARMEN

Sabato 7 Gennaio 2017, Ore 23.00 – Vibra Club, Via 4 Novembre, 40/A, Modena

just for one day tributeIl progetto Gillo and the Starmen nasce dalla passione per il genio musicale del Duca Bianco… David Bowie. Un tributo che ripercorre la carriera di Bowie dai primi album fino alle ultime uscite. Da Space Oddity a Let’s Dance, da Changes a Young Americans per arrivare a Life on Mars e Heroes. Uno spettacolo che rende omaggio ad un grande artista proposto con passione ed entusiasmo da una band di otto elementi.

Ingresso Euro 5,00 con tessera ARCI 2017

Evento Facebook: link


MR. ZIGGY & THE GLASSSPIDERS

Domenica 8 Gennaio 2017 , Geronimo’s Pub, via Appia Nuova vecchia sede 57, Marino (Roma)     

GERONIMOS 8 Genn. 2017

La tribute band romana dei Mr. Ziggy & the Glassspiders celebrerà quello che sarebbe dovuto essere il 70esimo compleanno di David Bowie al Geronimo’s Pub di Marino, in provincia di Roma.

info e prenotazioni: 06 930 9344
Ingresso libero

 


BOWIE DAY

Domenica 8 Gennaio 2017, Ore 20.00 – Officina delle Arti, Corso Sonnino 6A, Bari

bowie day traniLa Stanza dell’Eco ha deciso di organizzare per questa duplice ricorrenza il suo primo BOWIE DAY, un evento speciale che vuole essere un momento di ascolto, condivisione e riflessione sull’ arte e la “filosofia di David Bowie”
Questo il programma riservato ai soci a partire dalle ore 20:
1. Bass Star. A Double-Bass Tribute to David Bowie con Pierpaolo Martino (contrabbasso, nastri, elettronica)
2. Tavola rotonda con Augusto Ponzio, Fabrizio Versienti e P. Martino sul tema “La Filosofia di David Bowie”
3. “Heroes”. A Tribute to Bowie con Antonio Tuzza (voce, chitarra, percussioni) e P. Martino (chitarra baritona, elettronica)

(Buffet gratuito per tutti i soci partecipanti)

Per Info e prenotazioni telefonare al 3296030140

Evento Facebook: link


BOWIE IS VISIONARIO

Domenica 8 Gennaio 2017, Ore 19.30 – Visionario, Via Fabio Asquini 33, Udine

stage bowie tribute bandBowie Is “Visionario” è un omaggio celebrativo della musica e della vita di David Bowie a cura della band Stage Bowie che saranno coadiuvati dal giornalista Andrea Ioime, fan e fine conoscitore della poetica dell’artista inglese.
Ad un anno dalla sua scomparsa gli Stage Bowie eseguiranno brani dell’epoca di Ziggy Stardust, del Duca Bianco, “Heroes“e infine di Blackstar.
L’evento si svolgerà presso il bar del cinema Visionario di Udine.

Evento Facebook: link

Maggior informazioni: link


DAVID BOWIE IS / UNA FESTA PER ZIGGY, IL DUCA BIANCO

9/10 Gennaio 2017 – Teatro Miela Bonawentura, Piazza Duca degli Abruzzi 3, Trieste

david bowie is trieste tributoIn occasione del primo anniversario dalla scomparsa di David Bowie – e anche del suo settantesimo compleanno – il Teatro Miela rende omaggio alla massima icona della cultura contemporanea in due serate con la SUA musica, i film più importanti che lo vedono protagonista e alcuni documentari realizzati e altri restaurati in occasione della grande Mostra David Bowie Is.
Due giornate che vedranno la proiezioni di: Five Years, L’uomo che cadde sulla terra, David Bowie Is, Absolute Beginners, Furyo, Miriam si sveglia a mezzanotte, Ziggy Stardust and the Spiders from Mars .

Evento Facebook: link

Maggiori informazioni: link


VERNISSAGE ESCLUSIVO  – GALLERIA D’ ARTE CARRE’ DORE’ 

Martedi 10 Gennaio 2017, evento esclusivo solo su invito,  Galleria d’ arte Carrè Dorè, Monte-Carlo (Principato di Monaco). La Mostra è aperta al pubblico con ingresso libero  dal 16 Dicembre 2016 al 31 Gennaio 2017.  

A INVITATION EXHIBITIONRicordiamo l’esposizione dedicata a David Bowie dalla prestigiosa Galleria d’ Arte Carrè Dorè che sarà aperta per tutto il mese di Gennaio a Montecarlo e di cui abbiamo dato notizia qui. La Mostra é aperta a tutti i Bowiani e non solo, un percorso emozionante che continuerà con un vernissage privato, esclusivamente su invito, il giorno 10 Gennaio 2017, data della dipartita dell’Artista. E’ prevista la presenza di molti artisti, esclusivi clienti della Gallerie Carré Doré, e musicisti che eseguiranno un tributo musicale con brani rivisitati in acustico.

IL PROGRAMMA LIVE: da Tokyo il surreale Kaptain Rock, il giovanissimo Maxime Vauchet, l’artista Marcos Marin al piano.

L’esposizione é gratuita e terminerà il giorno 31 gennaio 2017.

Per gli inviti al Vernissage del 10 Gennaio, rivolgersi a Velvet Goldmine.


LEZIONI DI ROCK: DAVID BOWIE

Martedì 10 Gennaio 2017, Ore 20.30 – Teatro Goldoni, San Marco 4650/b, Venezia

lezioni di rock bowie tributo veneziaErnesto Assante e Gino Castaldo, critici musicali del quotidiano “La Repubblica”, hanno seguito le cronache musicali degli ultimi quattro decenni. In Lezioni di Rock indagano temi e personaggi della storia del rock, ricostruendo storie, raccontando dischi, curiosità, aneddoti e testi, per guidare il pubblico nell’ascolto di opere che fanno parte della storia della musica ma anche della vita di noi tutti. Il format è sempre quello: due ore di lezione ricche di canzoni memorabili e storie indimenticabili.

I biglietti vanno da € 4,00 a € 12,00.

Evento Facebook: link

Informazioni e biglietti: link


PROMETTO CHE NON SARO’ MAI NOIOSO

Martedì 10 Gennaio 2017, Ore 20.00 – M.O.A., Via S. Antonio 5, Eboli

bowie eboli moaUna mostra collettiva dedicata a  sarà inaugurata al Moa (Museum of Operation Avalanche) di Eboli il 10 Gennaio e andrà avanti fino al 20 Gennaio. L’evento, che prende il nome da una frase pronunciata da Bowie, è realizzato in collaborazione con MO’ Art, Monochrome art, Sophis, Mandarino nudo & crudo, Comune di Eboli, Weboli, Mandarino nudo & crudo e il Liceo Artistico C. Levi. La mostra sarà composta da quadri, sculture, fotografie, visual art e sarà al MOA dal 10 gennaio al 20 gennaio 2017. Ogni opera esposta esprimerà una canzone del repertorio bowiano.

Evento Facebook: link

Sito web: link


BASS STAR – A DOUBLE BASS TRIBUTE TO DAVIDE BOWIE

Martedì 10 Gennaio 2017, Ore 21.30 – Santo Graal, Vico Santa Maria 4, Trani (BT)

bass starBass Star è il nome di un tributo a Bowie per (contrab)basso, nastri ed elettronica. Si tratta di un tributo e soprattutto di un ‘omaggio’ che si pone come narrazione infedele e trasversale scritta proprio a partire dai margini del discorso-Bowie, decostruendo e ri-componendo invenzioni melodiche, drones elettronici, giri di basso, frammenti vocali e altro ancora. Una performance sonora pensata “dal basso” dunque che ricorda e per certi versi riscrive il contributo di compagni/e di viaggio fondamentali per Bowie quali i bassisti Tony Visconti, Trevor Bolder, Tony Levin, Gail Ann Dorsey, Tim Lefebevre e il chitarrista – nonché genio dell’ elettronica – David Torn.

Pierpaolo Martino: contrabbasso, nastri, elettronica, voce

Ingresso libero
Info e tavoli: 349 4297693 o 392 098 7668

Evento Facebook: link


DAVID BOWIE JAM AL MCCULLOUGHS IRISH PUB

Giovedì 12 Gennaio 2017, Ore 22.00 – McCulloughs Irish, Piazza Curtatone 135, Lucca

lucca jam sessionUn tributo a David Bowie aperto a tutti, al McCulloughs Irish Pub di Lucca: è infatti prevista una jam session che dovrà ripercorrere tutti i maggiori successi. Per i meno esperti, ricordiamo che una jam session è una riunione di musicisti che si ritrovano per una performance musicale senza aver nulla di preordinato, di solito improvvisando su griglie di accordi e temi conosciuti.

Per partecipare dovete scrivere privatamente al pub.

Evento Facebook: link


MR. ZIGGY & THE GLASSSPIDERS + VIRGIN

Venerdì 13 Gennaio 2017,  Ore 21.00 – Jailbreak, Via Tiburtina 870, Roma

JAILBREAK 13 Genn. 2017

Una doppia serata tributo nello storico locale sulla Tiburtina, il Jailbreak, che renderà omaggio a due icone della musica mondiale, per una serata unica e ricca di emozioni.
Ci saranno i Mr. Ziggy And The GlassSpiders che ripercorreranno i tratti salienti della carriera di David Bowie, e in apertura i Virgin (Madonna Tribute)

Ingresso 5 euro


BEST BEFORE BOWIE – LIVE AT THE BIG

Venerdi 13 Gennaio 2017, Ore 22.30 – The BIG , Via Savona 80, Torri di Quartesolo (Vicenza)

BBBtheBig

Uno spettacolo coinvolgente che ripercorrerà gli oltre 40 anni di musica del grande David Bowie… ma soprattutto celebreremo quanto Mr. Bowie è stato una stella per la libertà d’espressione di milioni di persone.

Best Before Bowie è una inedita e vulcanica formazione composta da sei musicisti in parte anche professionisti tutti provenienti da decennali esperienze musicali.

Evento facebook: link


BACK TO THE STARS – DAVID BOWIE TRIBUTE LIVE

Venerdì 13 Gennaio 2017, Ore 21.30 – Circolone di Legnano, via S. Bernardino 12, Legnano (MI)

tributo legnanoUn collettivo di band e musicisti accumunati dalla passione per l’opera del Duca Bianco. Ad un anno dalla scomparsa, ripercorrono la carriera di Bowie dai primi successi ai brani dell’ultimo capolavoro Blackstar, uscito appena prima della sua morte. Una festa e un ringraziamento per tutto quello che ci ha lasciato e che non sarà mai dimenticato.

Ingresso 5 €

Evento Facebook: link


LEZIONI DI ROCK: DAVID BOWIE

13 Gennaio 2017, Ore 21.00 – Auditorium Parco della Musica (Sala Petrassi), Viale Pietro de Coubertin 30,  Roma

lezioni di rock bowie roma tributoUn’altra lezione di musica dedicata a David Bowie a cura di Ernesto Assante e Gino Castaldo, critici musicali del quotidiano “La Repubblica”. In Lezioni di Rock indagano temi e personaggi della storia del rock, ricostruendo storie, raccontando dischi, curiosità, aneddoti e testi, per guidare il pubblico nell’ascolto di opere che fanno parte della storia della musica ma anche della vita di noi tutti. Il format è sempre quello: due ore di lezione ricche di canzoni memorabili e storie indimenticabili, questa volta presso la Sala Petrassi dell’Auditorium di Roma.

Il biglietto costa € 9,00 (ridotto per studenti € 5,00)

Informazioni e biglietti: link


MR. ZIGGY & THE GLASSSPIDERS

Sabato 14 Gennaio 2017 – Urban Club, Via Manna, 97, Perugia

URBAN 14 Genn. 2017

Trasferta umbra per la Tribute Band romana all’Urban di Perugia per un omaggio a David Bowie ad un anno dalla sua scomparsa.

Insieme a loro ripercorreremo canzoni indimenticabili che hanno costituito la storia recente della musica insieme all’estetica di un personaggio assolutamente sempre all’avanguardia.

Urban Live Music Club: link


COSMIC TRACKS – TRIBUTO A DAVID BOWIE

Sabato 14 Gennaio 2017, Ore 21.00 – Teatro Marcello Mastroianni, via Piemonte 8/b, San Martino Siccomario (PV)

cosmic tracks tributeC osmic Tracksnasce dalla collaborazione tra l’Associazione Culturale 4EM, scrigno di giovani talenti, e gli Unreal City, uniti per la realizzazione artistica di un tributo al genio indiscusso del nostro tempo David Bowie. Insieme hanno interpretato un viaggio nel suo mondo: una carriera all’insegna dell’innovazione, della metamorfosi, della frantumazione dell’io, dello spazio sonoro e dei clichè dello stardom.

Il profitto dell’evento sarà devoluto all’Enpa per la sovvenzione del rifugio per gli animali a San Genesio.
Ingresso € 10,00

Evento Facebook: link


ANDREA CHIMENTI CANTA DAVID BOWIE

Giovedì 19 Gennaio 2017, Ore 21.00 –  Teatro Vittorio Alfieri,  Marano di Napoli 

chimenti bowie webL’ Associazione Culturale Sant’ Isidoro presenta lo spettacolo «Andrea Chimenti canta David Bowie» che arriva, per la prima volta, a Napoli.

Andrea Chimenti, già leader dei Moda dal 1983 al 1989, è scrittore, poeta e designer. Nella sua lunga carriera ha incrociato più volte le musiche di David Bowie. Nel suo curriculum anche una collaborazione con Mick Ronson, chitarrista e produttore proprio del “Duca Bianco”, ma ciò che rende veramente superbo questo spettacolo sono le doti artistiche di Chimenti capace, senza scimmiottamenti, di valorizzare a pieno il patrimonio artistico lasciato da Bowie. Un successo che dura dall’estate 2015 finalmente a Napoli.

Maggiori informazioni: link

Si ricorda che la capienza del teatro è limitata

Ingresso € 10, biglietti acquistabili la sera stessa fino ad esaurimento posti.


ANDREA CHIMENTI – 375 DAYS AFTER BOWIE

Venerdi 20 Gennaio 2017, Ore 22.30 – 03:33 Basement Roma Est, Via Pio Briziarelli 25, Roma

ChimentAndrea Chimenti riproporrà il Duca Bianco nel locale 03.33 Basement Roma Est. Non c’è cornice migliore per assistere ad uno spettacolo unico dove l’esibizione artistica risulta sempre intima e avvolgente.

Il concerto è previsto per le 22.30, gli ospiti saranno intrattenuti dal cantautore Giovanni Del Grillo.
I posti saranno limitati e si consiglia di acquistare i biglietti tramite l’indirizzo email basementromaest@gmail.com

Il prezzo è 10€ per i non tesserati, e 7€ per i tesserati. Altrimenti si possono acquistare il giorno stesso dell’evento in loco ( ovvero allo 03:33 Basement Roma Est ), o il mercoledì quando al Basement Roma Est c’è l’apertura settimanale.

Evento Facebook: link


AMBRA MATTIOLI IN ACUSTICO

Sabato 21 Gennaio 2017, Ore 22.00 – EdenRistoPub, Via Castagnole 61,  Marino (RM)  

ambra mattioli acusticoAmbra Mattioli, cantante della tribute romana degli Aladdin Insane, alterna spesso i tributi con progetti paralleli leggermente diversi. In questo caso interpreterà una selezione del repertorio di David Bowie in versione acustica con il maestro Francesco Infarinato al pianoforte.

Ingresso gratuito. Prenotazioni al numero 06 9354 7663


ALADDIN INSANE – BLACKSTAR NIGHT

28 Gennaio 2017, Ore 22.30 – Supersonic Music Club, via Andrea Vici 20, Foligno.

2107 01 28 Supersonic FolignoTrasferta umbra per la band romana degli Aladdin Insane che tornano al Supersonic Music Club di Foligno per celebrare Bowie nel mese che segna il primo anniversario della sua scomparsa, il primo anniversario della pubblicazione di Blackstar, e quello che sarebbe stato il suo 70esimo compleanno.

Ingresso concerto 8€ dalle 22,30 / Cena buffet + concerto 20€ dalle 20,30

Prenotazione 335/6552679. Ampio parcheggio.

La pagina facebook del locale: link


SPECIALE Station to Station: Cartoline dall’Inferno

0
speciale station to station speciale

Quest’anno è ricorso il quarantesimo anniversario della pubblicazione dell’album Station to Station, uscito nel 1976. Walter Bianco, in uno speciale approfondimento, racconta e analizza l’album.

Il 23 Gennaio 1976 David Bowie pubblicava uno dei suoi album più affascinanti, perfetto ponte tra quello che era venuto prima e la sperimentazione avanguardista che sarebbe avvenuta dopo con la trilogia: Station to Station.

Walter Bianco, amministratore della pagina Facebook David Bowie Fans Italia e nostro collaboratore, approfondisce l’album dalla sua genesi fino alla grande eredità che ha lasciato.

station to station

“Station to Station si staglia con un suo spazio unico e peculiare nella discografia bowieana: sebbene non abbia né la rivoluzionaria carica innovativa dei due album successivi, Low e “Heroes”, né l’accattivante ruffianeria black del suo predecessore, Young Americans, esso ne rappresenta il trait d’union fondamentale, senza il quale non si comprenderebbe come si sia potuti passare da Fascination a Warszawa nell’arco di appena due anni: nei sei brani che lo compongono si realizza un equilibrio perfetto, ancorché precario, tra ritmiche funky e spinte rock, tra accenni motorik ed implacabili pulsioni disco, tra ballad dalle sfumature soul ed implacabili chitarre bianche, a creare un pastiche sonoro che miracolosamente è percorso e sostenuto da una coerenza interna tale da renderlo credibile e godibile.
Inoltre, con i suoi testi enigmatici, le sue atmosfere intrise di distaccata solitudine ed algido disincanto, di disperato desiderio di redenzione ed oscuri richiami alle ossessioni private del suo autore, è un viaggio affascinante nello spirito tormentato dell’artista e nel suo faticoso percorso di emersione dalle tenebre”.

Per leggere lo speciale cliccate sull’immagine sotto.

station to station speciale

“Bowie: Last Five Years” in onda a Gennaio

0
bowie last five years vh1

Il prossimo 10 Gennaio, in occasione del primo anniversario dalla scomparsa, verrà trasmesso in Italia il nuovo documentario “Bowie: Last Five Years”.

bowie last five years vh1Sarà una serata da non perdere quella che il canale VH1 (canale 67 del Digitale Terrestre, ex MTV) dedicherà a David Bowie il prossimo 10 Gennaio, per celebrarlo e ricordarlo ad un anno dalla morte.

VH1 David Bowie Celebration Day, questo il nome della serata speciale, avrà infatti una scaletta fitta che partirà alle ore 19.00 con due ore dei suoi video più celebri a rotazione.

Al termine, alle ore 21.00, la chicca: il documentario prodotto dalla BBC dal titolo Bowie: Last Five Years. Il documentario, di cui vi avevamo già parlato, sarà trasmesso in prima TV assoluta e includerà interviste inedite, la registrazione solo voce del brano Lazarus e racconterà gli ultimi cinque anni di vita di Bowie.

Il film vedrà riuniti i membri originali della band di The Next Day, insieme al produttore Tony Visconti, per far rivivere il processo produttivo delle tracce più importanti dell’album. Saranno presenti anche interviste ai registi dgli ultimi video di Bowie, incluso quello di Stars (Are Out Tonight).

blackstar video3
David Bowie con Renck durante le riprese

Per quanto riguarda  (Blackstar), si comincerà con la visita al celebre 55 bar a New York dove Bowie incontrò per la prima volta il quartetto jazz che sarebbe diventato il suo gruppo nell’album più importante della sua carriera, il suo canto del cigno e racconterà di come  (Blackstar) sia diventato un grandioso epitaffio.

Dopo Last Five Years sarà la volta del capolavoro di fantascienza di Nicolas Roeg del 1975 L’Uomo Che Cadde Sulla Terra, esordio come attore protagonista di Bowie nel ruolo di Thomas Jerome Newton.

La VH1 David Bowie Celebration Day si concluderà con il cortometraggio Jazzin’ for Blue Jean, il minifilm di 20 minuti del 1984 girato per il singolo Blue Jean.

Scaletta

  • Video a rotazione
  • Documentario “Last Five Years”
  • Film “L’uomo che cadde sulla terra”
  • Cortometraggio “Jazzin’ for Blu Jean”

Una serata davvero da non perdere, interamente dedicata a Bowie, che addolcirà un po’ il triste anniversario con la visione di uno splendido documentario inedito.

La pagina facebook del canale VH1: link

★ Blackstar Limited e Lady Stardust Picture Disc

0
david bowie blackstar limited edition japan

Un’edizione speciale di ★ Blackstar in vinile rosso si andrà ad aggiungere al picture disc limitato in vendita all’edizione giapponese di David Bowie Is.

david bowie is japanDavid Bowie Is aprirà i battenti nella sua versione giapponese il prossimo 8 Gennaio, in occasione di quello che sarebbe stato il 70esimo anniversario del nostro, al Warehouse TERRADA G1 Building di Tokyo. La mostra andrà avanti fino al 9 Aprile.
L’edizione limitata sarà un vinile di colore rosso trasparente da 12 pollici (Maxi single) che sarà venduto in esclusiva attraverso il negozio dell’esposizione.
Il vinile 12 pollici giapponese (numero di catalogo: SCJ7 1) conterrà tre brani dall’album ★ (Blackstar) e sarà accompagnato da un poster esclusivo del celebre ultimo scatto di David Bowie di fronte ad una serranda chiusa, ad opera di Jimmy King. Il poster è in formato 59×88 cm.
Il poster avrà in basso il simbolo dell’infinito. A tal proposito il designer Jonathan Barnbrook ha dichiarato:
david bowie blackstar limited edition japanCerco di fare qualcosa che sia degno di David Bowie, uno dei più grandi artisti del secolo scorso. Sono sempre consapevole di ciò che i suoi fan vorrebbero. Per questo, poichè il design è così semplice, ha bisogno di essere perfetto anche nel più piccolo dei dettagli. Il simbolo di infinito () che appare quando si prende il disco dalla sua custodia era molto importante. Simboleggia il suo desiderio di voler vivere per sempre in I Can’t Give Everything Away e anche che la sua musica ci accompagnerà per sempre, anche se non è più fisicamente con noi“.
Questi i brani contenuti nel vinile:
Lato A
Blackstar (album version)

Lato B
Lazarus (radio edit)
I Can’t Give Everything Away (radio edit)

Lady Stardust Picture Disc

Lady Stardust Limited Edition JapanMa per l’edizione giapponese di David Bowie Is non sarà l’unica sorpresa: è prevista anche un’edizione limitata in picture disc di Lady Stardust.

La Lady Stardust inclusa nel Picture Disc è la versione originale solo piano e voce registrata su quattro tracce il 9 Marzo 1971 ai Radio Luxembourg Studios di Londra. Una versione pertanto rara remissata in stereo per la prima volta, e che anticipa di un anno la versione registrata con gli Spiders from Mars inclusa nell’album Ziggy Stardust.

Il lato B conterrà la doverosa Crystal Japan, un brano strumentale pubblicato in Giappone nel luglio 1980 e utilizzata per una pubblicità televisiva giapponese del sake Crystal Jun Rock. Potete vederla qui.

Entrambi i lati del picture disc riporteranno un’immagine del fotografo Masayoshi Sukita; il lato A uno scatto del Febbraio 1973 eseguito agli RCA studios di New York e il lato B una foto scattata a Tokyo nel 1980

Per maggiori informazioni su David Bowie Is a Tokyo, è online il sito ufficiale.