Cracked Actor (2017)

David Bowie Cracked Actor Live in Los Angeles '74

Tutti i brani sono composti da David Bowie tranne Knock on Wood scritto da Eddie Floyd e Steve Cropper, Rock’n’Roll With Me scritto da David Bowie e Warren Peace.

Informazioni

Data di Uscita
16 Giugno 2017

Registrazione
Universal Amphitheatre (Los Angeles, USA) – 5 Settembre 1974

Produzione
David Bowie

Recensione


Bowie ha sempre brillato per la sua straordinaria presenza sul palco. Nel 1974, al termine della fase glam-rock e dopo l’uscita di “Diamond Dogs“, intraprese un tour mozzafiato che ha segnato un importante cambio di rotta nella sua carriera. Dall’energia abrasiva alla raffinatezza sperimentale, l’album live “Cracked Actor” documenta la transizione tra il Diamond Dogs Tour e il Philly Dog Tour, rivelando l’istrionismo di Bowie nel reinventarsi sul palco.

Per promuovere “Diamond Dogs“, Bowie decise di portare sul palco il suo mondo distopico immaginato nel disco. Il tour era caratterizzato da una scenografia elaborata, ispirata al romanzo “1984” di George Orwell, con Bowie che si esibiva su un palco gigantesco che rappresentava una città da incubo, passerelle sopraelevate, troni che scendevano dall’alto, specchi e mani giganti. Un allestimento imponente, tra rock, teatro e cabaret, in cui lui si muoveva come una Marlene Dietrich psichedelica.

Tuttavia, la complessità di questo spettacolo si rivelò problematica e costosa, portando alla cancellazione prematura del tour.

Nonostante l’interruzione del Diamond Dogs Tour, Bowie decise di riscattarsi con il Philly Dog Tour. Questa volta, decise di abbandonare la scenografia monumentale e si concentrò invece sull’energia pura della musica. Il Philly Dog Tour si svolse principalmente negli Stati Uniti nel 1974 ed è stato caratterizzato da performance estatiche e travolgenti. Bowie si circondò di una band di talentuosi musicisti, tra cui il chitarrista Earl Slick e il batterista Tony Newman, creando un’atmosfera di rock ‘n’ roll crudo e senza fronzoli con uno slancio funk.

Questo “Cracked Actor è proprio una testimonianza vibrante e frenetica del Philly Dog Tour. Registrato nel settembre 1974 all’Universal Amphitheater di Los Angeles, il disco cattura la magia e l’energia esplosiva di Bowie proprio nel momento della sua ennesima trasformazione e trasmutazione ad un nuovo sound.

La performance di Bowie è carica di passione e potenza, l’interpretazione magnetica e la sua voce raggiunge tonalità e intensità straordinarie. La band dimostra una coesione impeccabile, creando un muro di suono che amplifica l’energia e l’urgenza di ogni brano eseguito.

La differenza con “David Live“, che catturava invece il Diamond Dogs Tour, è abissale. Mentre lì c’era una sorta di elettricità, di tensione, di cupezza qui la tensione sparisce completamente.

Non per niente questo concerto è stato considerato, da noi fan, uno dei migliori di quegli anni. Questo “Cracked Actor” non è altro che la versione ufficiale e ripulita di quello che per anni abbiamo ascoltato sotto forma di bootleg con il titolo “Strange Fascination “oppure “A Portrait in Flesh“. Sono passati appena due mesi dalla data immortala su “David Live“; ma otto settimane, negli anni ’70 di Bowie, sono un tempo lunghissimo.

Il Diamond Dogs Tour è entrato nella sua second leg. Bowie, sempre più affascinato dal soul tanto, ha già iniziato le registrazioni di “Young Americans” e vuole portare la sua nuova passione nel tour.

Luther Vandross e Robin Clark si aggiungono ai coristi, Doug Raunch rimpiazza il bassista Herbie Flowers, e Greg Errico rimpiazza Tony Newman alla batteria. Entra anche Carlos Alomar alla chitarra.

Il chitarrista Earl Slick, il pianista Mike Garson e il sassofonista David Sanborn hanno il compito di arrangiare i brani mettendo in risalto la vena funk.

Un album splendido, eccitante che aggiunge un testimonianza e un tassello importante nella storia musicale di Bowie.

di Daniele Federici

Musicisti

David Bowie
(voce, chitarra, armonica)
Carlos Alomar
(chitarra)
Earl Slick
(chitarra)
Doug Rauch
(basso)
Greg Errico
(batteria)
Mike Garson
(pianoforte, mellotron)
David Sanborn
(sax, flauto)
Richard Grando
(sax baritono, flauto)
Pablo Rosario
(congas)
Anthony Hinton, Ava Cherry, Diane Sumler, Gui Andrisano, Luther Vandross, Robin Clark, Warren Peace
(cori)

CREDITI
Scott Minshall
(design)
Jaime Andrews
(foto di copertina e centrale)
Gorman Bechard
(foto retro copertina)
Terry O’Neill
(foto retro e booklet)
Richard Cromelin
(note di copertina)
Ray Staff
(mastering)
Tony Visconti
(missaggio)

David Bowie Live Nassau Coliseum '76

ALBUM PRECEDENTE

Live Nassau Coliseum ’76
David Bowie Welcome to the Blackout live '78

ALBUM SUCCESSIVO

Welcome to the Blackout (2018)
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti